Le Isole Creative di Fortnite hanno un serio problema di moderazione dei contenuti

Dopo aver effettuato l’accesso a Fortnite, un rapido movimento del mouse o del joystick rivelerà una libreria di contenuti generati dagli utenti, realizzati utilizzando gli strumenti creativi di Fortnite. Sebbene molte di queste siano esperienze davvero impressionanti con un pubblico considerevole, è chiaro che Fortnite soffre di una grave mancanza di moderazione dei contenuti.

Un mare di esperienze a basso sforzo, violazioni del copyright, immagini generate dall’intelligenza artificialee, recentemente, anche contenuti odiosi sta affliggendo la scheda “Gioca” di Fortnite. Sebbene i peggiori trasgressori vengano generalmente rimossi rapidamente, si pone la domanda sul perché isole come quelle evidenziate da @Eason825_ di seguito superano in primo luogo il sistema di approvazione di Epic Games.

Il problema con le Isole Creative di Fortnite

Prima che un’isola appaia nella scheda Gioco di Fortnite, un creatore deve compilare un modulo di approvazione e fornire a Epic Games la miniatura e il codice dell’isola privata. Epic Games sceglie quindi di approvare o rifiutare la pubblicazione di un’isola.

Scorrendo la scheda Tendenze, l’ho trovato sedici delle venti isole presentavano immagini generate dall’intelligenza artificiale e/o contenuti protetti da copyright. Sebbene le stesse miniature generate dall’intelligenza artificiale, sfortunatamente, non infrangono le regole di Fortnite Island Creator, sono riuscito a trovare numerose esperienze che lo fanno.

Immagine: Invasione del PC

Grazie al sistema “Engagement Payout” di Epic Games, gli editori dell’Isola di età superiore ai diciotto anni possono guadagnare denaro in base all’engagement e alla fidelizzazione delle proprie creazioni. Proprio per questo motivo ai giocatori è vietato utilizzare contenuti protetti da copyright e senza licenza.

Nonostante i contenuti senza licenza siano vietati nelle regole e linee guida ufficiali sui contenuti, ho trovato quarantanove esperienze che hanno utilizzato immagini e personaggi protetti da copyright in un’unica navigazione nella scheda Riproduci. Questo numero non include le miniature che presentano modelli delle collaborazioni ufficiali di Fortnite.

Sebbene sia impossibile determinare quanti di questi creatori ricevano attivamente compensi da Epic Games, il numero di esperienze che violano il copyright approvate da Epic Games riflette la sua scarsa moderazione.

Contenuti offensivi

Guerre della zona cinese Fortnite
Immagine: Invasione del PC

La maggior parte delle Isole Creative offensive in Fortnite vengono rimosse poco dopo essere state pubblicate, grazie alle segnalazioni dei giocatori. Tuttavia, ciò non impedisce loro di apparire a migliaia di utenti prima di essere scoperti.

Più recentemente, la scheda Gioca ha sofferto di una tendenza che prevede la creazione di mappe “Zone Wars” basate sui paesi. Questi presentano miniature generate dall’intelligenza artificiale con caricature della cultura che rappresentano. Ne ho trovati molti durante la navigazione, con un numero di giocatori pari a migliaia.

Il sito Web di terze parti Fortnite.gg contiene un database che archivia tutte le esperienze creative di Fortnite approvate da Epic Games, comprese quelle che da allora sono state rimosse. Sebbene non fosse disponibile nella scheda Gioca, ho scoperto tredici diverse isole “Epstein Zone Wars” che una volta erano state approvate.

  • Mappa Fortnite Burke Palestina
  • Guerre della zona palestinese Fortnite

La cosa più scioccante è che negli ultimi giorni è arrivata sugli schermi dei giocatori un’isola di “Guerre nella zona della Palestina” con un’immagine di bambini in difficoltà generata in modo scadente dall’intelligenza artificiale. Sebbene il nome sia stato rimosso, l’isola è ancora accessibile attraverso il suo codice dell’isola e il suo creatore è ancora un partner ufficialmente registrato. Tuttavia, l’isola non è più rilevabile tramite i normali mezzi, come la scheda Gioca.

Imparentato: Spiegazione del gergo di Fortnite: cosa significano i termini

Risposta della comunità

Sebbene Creative Islands abbia avuto vari problemi dall’introduzione dell’UEFN (Unreal Engine for Fortnite) nel 2023, molti membri importanti della community di Fortnite hanno parlato della recente mancanza di controllo di qualità e moderazione.

Ben Walker (@bnwkr), un prolifico membro della community che lavora attivamente con il Team Unite, un team di sviluppo responsabile di alcune delle esperienze creative più popolari di Fortnite, ha pubblicato “Il team di moderazione di Fortnite è pericolosamente incompetente”, insieme a uno screenshot di un’isola problematica.

IPEX (@HYPEX), un leaker di Fortnite con oltre tre milioni di follower, ha pubblicato un sentimento simile. Nel suo post, che può essere visualizzato di seguito, HYPEX richiama l’attenzione su un partner di Epic che ha utilizzato contenuti sgradevoli su X per promuovere la sua creazione altrettanto ripugnante.

Il progettista UEFN BrandiBuilds (@Brandibuilds) hanno condiviso la loro frustrazione per il fatto che le isole innovative siano state disincentivate a causa dell’aumento di esperienze di bassa qualità, condividendo uno screenshot delle mappe approvate dal database di Fortnite.gg.

Designer creativo CCruz (@CCruzFight) ha pubblicato un esempio di miniatura rifiutata da Epic Games. In un rispondere, afferma “Epic rimosso [the thumbnail] a causa della piccola freccia sul vantaggio Salute. Ma le immagini AI che non rappresentano affatto il tuo gioco e sono selvaggiamente razziste? Quelli possono passare benissimo!”

Fortnite deve risolvere il suo evidente problema di moderazione, ma non lasciare che questo ti distragga dal genuino talento creativo della community. Recentemente abbiamo scoperto qui un concetto fenomenale e fantasioso di Spongebob x Fortnite.